Spesso il nostro stomaco ci richiama con dei rumori sordi. La cosa più triste è quando questo avviene in piena notte, dando inizio allo svuotamento del frigo, specie se contiene dolci.

Ma perché lo facciamo? Non sarebbe meglio restare a dormire? Poi la mattina dopo restano solo i sensi di colpa, ma ormai è troppo tardi.

Fame nervosa, insonnia, depressione, hanno tutte e tre un’identica origine, una certa carenza di serotonina. Inutile pensare di poterla assumere per risolvere il problema, verrebbe degradata subito dai nostri enzimi, rendendola inutilizzabile.

È invece necessario farla produrre dal nostro organismo un poco alla volta e questo è reso possibile da un precursore della serotonina, il 5 idrossitriptofano. Una parolaccia? NO. È una sostanza contenuta nella griffonia, una pianta legnosa originaria dalle zone umide dell’Africa occidentale (Costa d’Avorio, Ghana).

Le capsule contenenti l’estratto secco dei semi di questa pianta consentono di diminuire la fame nervosa, l’insonnia notturna ed un certo malumore …

Una forma alternativa è quella di utilizzare uno spray contenete l’estratto fluido di griffonia per diminuire quel languorino che si stà impossessando di noi o l’ansia sottile prima degli esami.

Entrambe questi prodotti sono disponibili presso la Farmacia Piccioni e la Potentilla.